Pulizia caldaia obbligatoria

Nella maggior parte di case ed edifici è installata una caldaia. Questo apparecchio è molto utile, in quanto fornisce acqua calda e riscaldamento, ma allo stesso tempo può essere molto pericoloso se non viene effettuata una regolare manutenzione e pulizia della caldaia. Anche la legge prescrive questi obblighi, sia per garantire la sicurezza dei cittadini, sia per scongiurare un eccessivo inquinamento atmosferico.

Manutenzione e pulizia della caldaia

Il Dlgs 192/2005 prima e il Dlgs 311/2006 poi hanno dato precise indicazioni normative circa la manutenzione e pulizia della caldaia.

Sono stati stabiliti precisi periodi che devono intercorrere fra un controllo e l’altro sia della caldaia in sé per sé, sia dei fumi di scarico. Per ciò che riguarda la manutenzione, la sua periodicità viene stabilità dal produttore, che sul libretto della caldaia deve indicare ogni quanto questa va controllata. Nella maggior parte dei casi ogni anno.

Insieme alla manutenzione ordinaria va effettuata anche la pulizia. Le caldaie generalmente sono installate all’esterno, accumulano quindi polvere altri residui. Inoltre il passaggio dell’acqua, ricca di calcio, lascia sulle varie componenti uno strato di calcare che, a lungo andare, riduce l’efficienza e l’affidabilità della caldaia.

Dopo la manutenzione della caldaia

Il tecnico che si occupa della manutenzione della caldaia, dopo aver effettuato i regolari controlli deve rilasciare un certificato che attesti l’efficienza dell’apparecchio. Tale certificazione deve essere conservata dal proprietario o dall’amministratore del condominio, in caso di caldaie centralizzate, e mostrata in caso di controlli da parte delle autorità.

Non dimentichiamo il controllo dei fumi

I gas di scarico delle caldaie sono altamente inquinanti, vanno perciò analizzati periodicamente. Indicazioni in tal senso vengono fornite sempre dal DLgs 311/06 che stabilisce una diversa periodicità in base alla potenza e all’età della caldaia.

Nello specifico per caldaie con potenza superiore ai 35 kW il controllo deve essere annuale, sotto i 35 kW e con meno di otto anni il controllo avviene ogni quattro anni, mentre se la caldaia ha più di otto anni il controllo va effettuato ogni due anni.

Contattaci per richiedere la manutenzione e la pulizia della tua caldaia. I nostri tecnici sono esperti caldaisti e operano in tutta Italia.

Potrebbero Interessarti Anche:
<