Installazione canne fumarie: indicazioni e norme

Ogni impianto termico ha bisogno dell’installazione di una canna fumaria, questo elemento è, infatti, fondamentale per espellere i fumi di scarico derivanti dalla combustione. Le canne fumarie non sono tutte uguali, infatti, la loro tipologia dipende sia dalla destinazione d’uso, sia dal tipo e numero di apparecchi sono collegate. Infine quando si procede con l’installazione di canne fumarie, è necessario rispettare le numerose norme in materia, che servono a salvaguardare la sicurezza delle persone, oltre che a garantirne l’efficienza.

Norme sull’installazione di canne fumarie

Per ciò che riguarda l’installazione di canne fumarie singole occorre fare riferimento alle norme UNI 7129-3:2008 per impianti alimentati a gas metano e UNI 7131:1999 per impianti alimentati a GPL. Inoltre, nel caso in cui la caldaia sia condensazione, occorre seguire anche quanto indicato dalla norma UNI 11071:2003. Se la caldaia è di potenza superiore a 35 kW ulteriori indicazioni arrivano dal DPR 22/12/1970.

Per l’installazione di canne fumarie collettive, a cui cioè afferiscono più caldaie, le norme di riferimento sono la UNI 10640:1997per caldaie di tipo B a tiraggio naturale e le norme UNI 10461 per le caldaie tipo C a tiraggio forzato standard e alla norma UNI EN 13384-2:2009 per le caldaie tipo C a tiraggio forzato a condensazione.

Dimensioni per l’installazione di canne fumarie

Quando si progetta l’installazione di una canna fumaria, sono da tenere in considerazione quattro elementi in fondamentale, oltre al tipo di caldaia a cui è legata:

Altezza: l’altezza della canna fumaria determina in maniera inversamente proporzionale la sua sezione, più una canna fumaria è alta minore sarà la sua sezione. Inoltre, dal punto di vista dell’efficienza del tiraggio, una canna fumaria lunga ha un tiraggio migliore.

Sezione: come anticipato, la sezione è determinata dall’altezza, per calcolarla occorre utilizzare le formule geometriche per dell’area del quadrato o del cerchio, a seconda della forma della canna fumaria.

Materiale: le canne fumarie vengono prodotte in diversi materiali, il migliore è l’acciaio inox, che è più resistente e ha pareti più lisce, limitando così l’accumulo di sporcizia e favorendo la fuoriuscita dei fumi. È importante anche valutare il tipo di coibentazione, indispensabile per l’efficienza della canna fumaria e dell’impianto termico.

Forma: la sezione della canna fumaria può essere quadrata o circolare, quest’ultima risulta più efficiente, poiché accompagna meglio i fumi verso l’esterno.

Se hai bisogno della progettazione e installazione di una canna fumaria per la tua abitazione o nel condominio puoi contattarci e richiedere il nostro intervento.

Potrebbero Interessarti Anche:
<